Real Life of Fashion Blogger

Often  happens that the people sees in fashion bloggers an mythological figure to envied.
A life through photographs, spectacular trips, wonderful products and much more.

Fashion bloggers do not work, they only have fun “

“I would not call work a life spent posting photos on social media”

“Everyone can do it “

These are just some of the sentences that people  repeating to us for years.

People  always have to talk, nobody cares how much work is behind every shot, behind every post …. it is much easier to criticize and judge .

We are quite used  to the words of the people, but to the rude demands of the companies no, I will never get used to them.

Dear “brands(some of you thanks God)”, if I accept an offer in which a date of publication has not been agreed, have the patience to wait or if you want, ask me but with EDUCATION.

Education.

We do not accept threats or  offensives email from  people who are interested nothing more than asocial  post.

We are PERSONS.

We are real people, who laugh, who cry, who suffer, who also have periods of shit, because we are like you.

There are ways and ways of asking things, but respect for the lives of others is fundamental.

In life there are things that have more value than a social post , such as the love that a sister can give you even in the darkest moments.

And listen, listen, my sister admires me for the woman I am, not for the blogger in me.

So when you decide to work with me arm yourself with good education until the end of the contract, please!

With love!

 

Sempre piu’ spesso capita che la gente veda nelle fashion blogger una figura quasi mitologica e da invidiare.
Una vita raccontata attraverso le fotografie, viaggi spettacolari, prodotti meravigliosi da testare e tanto altro ancore.

‘le fashion blogger non lavorano, si divertono”

“Non definirei lavoro una vita passata a postare foto sui social”

“Tutti possono fare i blogger”

Queste sono solo alcune delle frasi che noi blogger ci sentiamo ripetere da anni.

La gente si sa ha sempre da parlare, a nessuno importa quanto lavoro c’è dietro ogni scatto, dietro ogni post….è molto più semplice criticare e giudicare che approfondire.

Alle parole della gente siamo abituate, ma alle pretese maleducate delle aziende no, non mi ci abituerò mai.

Care “aziende” se cosi’ posso definirvi, se accetto un lavoro in cui non è stata concordata una data di pubblicazione, abbiate la pazienza di aspettare o se volete, chiedete ma con EDUCAZIONE.

Educazione questa sconosciuta.

Non si accettano mail di minacce, offensive di persone a cui non interessa nient’altro che un banale post.

Noi blogger, siamo PERSONE.

Persone vere, che ridono, che piangono, che soffrono, che hanno anche dei periodi di merda, perchè noi siamo come voi.

Ci sono modi e modi di chiedere le cose, ma il rispetto per la vita altrui è fondamentale.

Nella vita ci sono cose che contano di piu’ di uno scatto social, come ad esempio l’amore che una sorella può darti anche nei momenti più bui.

E udite udite, mia sorella mi ammira per la donna che sono, non per la blogger che è in me.

Per cui quando decidete di lavorare con me armatevi di buona educazione fino alla fine del contratto, perchè di finti perbenisti maleducati ne ho le scatole piene!

Con affetto!

 

 

Martina and I we are wearing Dodoa

Lascia un commento

commenti

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.