L’Italia e i tradimenti

Ragazze, ma lo sapete che l’Italia è al primo posto(seguita da Spagna e Francia) nella classifica  europee delle nazioni più infedeli?

Eh si in Europa siamo famosi per pizza, spaghetti, mandolini e…tradimenti. Le mie colleghe dutch definiscono gli uomini italiani dei traditori seriali perché nell’opinione pubblica sono gli uomini a tradire di più.Invece negli ultimi anni i tradimento delle donzelle tricolore sono aumentati del 24%, nonostante il primato sia detenuto ancora dai maschietti col 38%.

La differenza fra noi e loro é che prima di tutto noi siamo più oneste, perché lo ammettiamo e poi come si suol dire?”Noi tradiamo per amore”

La verità è che al di la del sesso, i motivi che spingono a tradire l’altra metà sono sicuramente:

-la mancanza di attenzioni

-una noiosa routine

-o la paura di affrontare un rapporto serio

C’é anche da ammettere che ormai tidentificare un traditore seriale é diventato davvero difficile.

Una volta le solite scuse come”Riunioni extra di lavoro” “aperitivi con gli amici” etc accendevano il lume del dubbio nell’altro, mentre ora invece esiste un nuovo tipo di tradimento, per alcuni versi piú sicuro e anche piú intrigante:il tradimento virtuale.

Grazie alle moltissime app e ai siti di incontro, tradire online é diventato molto molto popolare, anche perché, diciamoci la verità, spesso il tradimento virtuale non viene considerato-e tanto meno condannato- come uno fisico avvenuto nella VITA REALE.

Le relazioni extraconiugali  sono popolari perché non sono solo basate sul cybersex ma anche  sullo scambio di fotografie e messaggi hot.

Pensate che in totale il 67% del popolo italiano ha ammesso di aver tradito almeno una volta nella vita:sarà l’aria?

Alcuni di loro sono stati scoperti, altri no, fatto sta che come diceva il saggio il segreto é negare, negare, negare. Sempre anche difronte l’evidenza:)

Lascia un commento

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.